Brioche e cappuccino, li serve Nicolas Siega al Macao Caffè

Cristiano Martini: "E' il nostro beniamino e da quando ci ha regalato la maglia in casa è sempre andato a segno"

“Una brioche e un cappuccino, grazie”. Quante volte lo abbiamo chiesto al barista di turno ma questa volta l’interlocutore è uno del tutto speciale: Nicolas Siega. Già, perché il bomber (aggettivo strano per lui che è abituato a segnare due gol a stagione ma ora è già a quota sei) si è cimentato nel ruolo di barista al Macao Cafè co-sponsor della Reggiana. “Siamo suoi accaniti sostenitori – rimarca Cristiano Martini – e del resto da quando ci ha regalato la maglia numero undici è sempre andato in gol. Possiamo dire che gli abbiamo portato fortuna. Per questo motivo è stato un piacere averlo nostro ospite, cosi’ come è stato molto carino nel calarsi in un ruolo diverso da calciatore”.

Nicolas Siega non è solo un beniamino dei tifosi ma è senza dubbio il giocatore ideale per qualsiasi allenatore perché dove lo metti gioca e gioca anche bene.  “Mi ritengo un giocatore offensivo ma dove mi mettono cerco di dare il massimo per la squadra”. Sarà ma ormai Siega, a parte il portiere, ha giocato in tutti i ruoli e sempre con risultati ottimi. “L’ho sempre detto che mi vedo bene in un tridente d’attacco oppure come esterno in un centrocampo a quattro o a cinque”. Quest’anno, poi, ha aggiunto una performance non comune: la prolificità realizzativa. “E sono stati anche gol belli – prosegue Nicolas – che mi hanno gratificato”.

La visita di Nicolas Siega al Macao Caffè non è passata inosservata e sono stati molti quelli che ne hanno approfittato per scambiare due chiacchiere. “Per andare in serie B – rimarca Mario – ci vorrebbero undici Siega, allora si’ che la promozione è garantita”. Come non dargli torto.

“Sono da due anni a Reggio – ha proseguito l’attaccante granata – e mi trovo benissimo. La mia frequentazione alla città è molto limitata perché non amo la vita mondana ma preferisco stare a casa”. Nicolas è fidanzato da sei anni con una ragazza di Novara che lavora in banca e questa lontananza un pò gli pesa. “Ogni tanto viene a Reggio, allo stadio, gli piace l’atmosfera”.

La presenza di Nicolas Siega al Macao Caffè ha animato la sala e sono in tanti che si attardano al banco per la consumazione anche per poter salutare un giocatore che si è imposto all’attenzione generale in virtù della sua abnegazione e impegno. Un giocatore dal moto perpetuo, ma anche d’acciaio perché nonostante le tante botte non ha mai saltato una partita.

“La promessa  – conclude Cristiano Martini – è di ospitare Nicolas e i suoi compagni a pranzo e chissà che a fine stagione non si possa brindare a un risultato che oggi appare difficile sulla carta ma non impossibile”.

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare

acreggiana1919spa
sito-acreggiana1919spa
facebook-acreggiana1919spa
facebook-accademia-granata
store-acreggiana1919spa

Articoli più letti

Le nostre firme

Video in primo piano