Il nuovo corso del Settore Giovanile granata

Il nuovo corso del Settore Giovanile granata

Il Responsabile Sergio Mezzina è ottimista: “Abbiamo instaurato rapporti con i top club italiani, siamo nelle condizioni di offrire un percorso di crescita importante ai nostri ragazzi"

Tira un’aria nuova nel Settore Giovanile della Reggiana. Il precampionato è stato intenso ed estremamente proficuo. L’inizio della stagione ufficiale per alcune compagini come l’Under 17 e l’Under 15, davvero positivo. Infine, ci sono nuovi rapporti con top club italiani che si stanno formando e che hanno portato a Reggio Emilia talenti di notevole prospettiva.
«Questa è la parte che ci fa maggiormente piacere – sottolinea, non senza una punta di orgoglio, Sergio Mezzina, Responsabile del Settore giovanile granata -. Club di primissima fascia in Italia come possono essere Juve, Inter, Atalanta o Fiorentina hanno preferito intrattenere rapporti con il nostro club e mandare da noi alcuni dei loro giovani di prospettiva. La formula tipicamente utilizzata è quella del prestito con diritto di riscatto, a favore nostro. Ma per alcuni c’è anche l’opportunità del controriscatto da parte del club di provenienza. Il che fa capire che la qualità dei ragazzi è notevole».
Entriamo maggiormente nel dettaglio di queste operazioni, allora…
«Con la Juventus abbiamo finalizzato il prestito di Sganzerla, che è un centrocampista del 2002, il nazionale albanese Sikaj, che è un ’99, difensore, e Mastropietro, che è un attaccante esterno. E come sottolineavo poc’anzi, bisogna ringraziare la Juve per la fiducia riposta nel nostro club, preferendolo ad altri di categoria superiore alla nostra, perché questi ragazzi avevano l’opportunità di andare a giocare in squadre Primavera di altri club più importanti del nostro al momento. Invece i bianconeri hanno avuto fiducia nel progetto-Reggiana premiandoci con l’arrivo di questi ragazzi. Il punto fondamentale è che sono tutti atleti che il club ha l’opportunità di acquisire definitivamente».
Sarli e Mastropietro Settore Giovanile Reggiana

A sinistra Sarli e a destra Mastropietro: due talenti del Settore Giovanile della Reggiana

Con la Fiorentina, invece?
«Con i Viola abbiamo acquisito a titolo definitivo l’attaccante Sarli che sta facendo molto bene. Stiamo parlando di un attaccante classe 2000 e giocherà negli Under 17».
C’è un rapporto di stretta collaborazione anche con la Virtus Entella, in virtù del passato suo e del Direttore dell’Area Tecnica, Grammatica. E’ corretto?
«Si, è così. Questo rapporto che hai correttamente sottolineato ci ha consentito di far arrivare a Reggio il centrocampista classe 2000, Liguoro. Che giocherà nell’Under 17. Infine ci terrei molto a sottolineare anche gli ottimi rapporti che abbiamo instaurato con l’Inter, cui noi abbiamo ceduto l’attaccante classe 2002 Cancello. Il valore aggiunto di questo rapporto è quello del costante contatto tra il nostro corpo tecnico e il loro. L’anno scorso abbiamo fatto un paio di amichevoli con le nostre squadre e quest’anno abbiamo in programma di ripetere la cosa. Oltre a fagli visita altre volte per capire le loro metodologie di allenamento ed altri aspetti che ci possano fare ulteriormente crescere. Per concludere anche con l’Atalanta i rapporti sono eccellenti in quanto alcuni nostri giovani atleti hanno partecipato a degli stage con i loro ragazzi».
Mezzina, tutto questo per sottolineare una forte accelerazione che il Settore Giovanile della Reggiana ha impresso anche nella fase del reclutamento e che ha il pregio di farvi vedere con occhi diversi anche sul territorio locale, non crede?
«Assolutamente sì. E’ questo il messaggio di chiusura che mi sento di mandare a tutti. Ossia, la Reggiana è in grado di offrire con i rapporti che sta costruendo con i top club italiani, un percorso di crescita importantissimo per tutti i giovani di talento presenti sul nostro territorio. Perché il club cosente a tutti coloro che abbiano qualità di potersi mettere in adeguata luce e crescere attraverso un percorso all’interno della stessa società. Senza, eventualmente, dover andare a guardare altrove per sperare di avere opportunità che potrebbero anche non verificarsi».
______________________________________________________________________
There’s a new vibe in the Ac Reggiana 1919 Spa Academy. The preseason has been intense and laid the foundations to grow bigger and bigger in times ahead. Reggiana’s Under 17 and Under 15 started the season with a bang in their respective leagues. Last but not least, there is an injection of new and high rated talents thanks to an even tighter relationship with several Italian top clubs. We are talking about the likes of Juventus, Fiorentina, Inter Fc and Atalanta.
«This is the most remarkable side of this: the fact that those powerhouses in Italian football chose a Lega Pro club to let their talents grow and develop – explains the Director of the Reggiana Academy, Sergio Mezzina – . The good news is: they put Reggiana ahead of Serie B teams in choosing the right club to send their young talents to develop. Usually, we get the players on loan, but on all of them we have the option to acquire the ownership of them. Some other times, the other club has a counter option. It is the way it goes in football nowadays, but it is telling about the fact that we have acquired talents with high upside who can bring a lot to our table».
Mr. Mezzina let’s get more in-depth on these acquisitions, starting from the good relationship that Reggiana is developing with Juventus…
«From the Bianconeri we acquired on loan the midfielder Sganzerla (2002), the Albania National Team player, Sikaj, who is a class ’99 fullback, and Mastropietro, who is a forward. As I said before, I think we have all to thank Juventus for the faith and confidence they showed in our club. The truth is that these talents had the chance to go to play in various Primavera team of a Serie B club. Instead, they saw the good in the Reggiana project and vision hence Juventus was more than happy to send his talents to our organization, and I thank Juve for this».
What can you tell us about the relationship with Fiorentina?
«Reggiana acquired from Fiorentina the striker Sarli who is doing quite well at the moment. Sarli will play in the Under 17 team».
Then, there are Virtus Entella strong ties which were “on the cards” since the very beginning of this new course at Reggiana, thanks to your and Mr. (Andrea) Grammatica recent past.
«Well yes. It is correct. These ties we have with Virtus Entella allowed us to acquire on loan the class 2000 Liguoro who will play in the Under 17 team. Moreover, I’d like to emphasize the strong relationships we have built with Inter Fc. We have transferred the forward Cancello to the Nerazzurri. Besides this, last year we played a couple of friendlies with them, and we aim to do the same this year too, alongside the opportunity to go to watch carefully how they practice and what kind of methods they use to develop their young players. Finally, I also want to stress the significant ties we have with Atalanta Calcio too. Some of our players had the opportunity to do several stages in the Atalanta Academy, and this is something we look forward to repeating during this season too».
Mr. Mezzina, in the end, all this is to underline the change of pace in the Ac Reggiana Academy. An element that is telling of how the new Mike Piazza “course” changed things in just a few months. Do you share this vision?
«I surely do. This is the thing that I want to stress. Reggiana is nowadays able to offer to his Academy players and best talents a path of growth which is significant and possibly satisfactory. It is obviously up to the players to accomplish all their potential with their hard work and attitude, but what we can offer is a solid opportunity for growth, without the need, for everyone concerned, to look elsewhere to have what they do have now at the club».
Marco Bertolini
ADMINISTRATOR
PROFILE

Altri articoli che ti potrebbero interessare

acreggiana1919spa
sito-acreggiana1919spa
facebook-acreggiana1919spa
facebook-accademia-granata
store-acreggiana1919spa

Articoli più letti

Le nostre firme

Video in primo piano