Le fasce da capitano disegnate dai tifosi: “Un modo per stare vicini alla società”

Le fasce da capitano disegnate dai tifosi: “Un modo per stare vicini alla società”

Marco Cingi e Cristiano Tagliavini sono gli ideatori di una lodevole iniziativa giunta al terzo anno consecutivo: “La speranza è che questa collaborazione possa proseguire e diventare ancora più importante"

Per il terzo anno consecutivo, le fasce da capitano della Prima Squadra e del Settore Giovanile saranno progettate da tifosi, che con la loro passione e dedizione verso i colori granata, vogliono dare un contributo alla causa.

Stiamo parlando di Cristiano Tagliavini e Marco Cingi, due supertifosi e grandi collezionisti di maglie della Reggiana.

Cristiano Tagliavini è un operaio, tifoso della Reggiana da sempre, allenatore della Under 21 dei Fratelli Bari calcio a 5. Come detto sopra è un grande collezionista di maglie della Reggiana. Adora stare con i giovani, in quanto pensa siano il futuro della nostra società.

Fasce da capitano 2016-2017

Marco Cingi è architetto, grande tifoso e Dirigente Accompagnatore del Settore Giovanile della Reggiana. Anche lui, come Cristiano, è un grande collezionista di maglie granata. 

Da cosa è partita l’idea di progettare le fasce da capitano?

«E’ nata principalmente dalla voglia di contribuire alla causa della Reggiana, per cercare di supportare nel nostro piccolo la causa granata ad avere una fascia da capitano personalizzata, creata da due tifosi, per cercare di avvicinare il tifo alla squadra».

Negli anni avete sempre cambiato lo stile delle fasce. A cosa vi siete ispirati:

«Lo scorso anno ci siamo ispirati ad un marchio storico della Reggiana, l’ACR, presente sulla maglia del 1979 per riproporlo in chiave moderna sulle maglie della prima squadra. Quest’anno invece, le fasce sono molto semplici, sempre rispettando i colori della società, ma cercando di proporre il radicamento tra città e squadra, tra passato e presente, inserendo anche lo scudettino della Reggiana e la C di capitano ricamata a mano da un’artigiana specializzata che lo ha realizzato con un’antica tecnica. Quindi tutto in chiave classica con un occhio al futuro, per non dimenticare le nostre tradizioni. Il nostro motto è stato “semplicità”».

Fasce da capitano 2

Anche le fasce del Settore Giovanile sono opera vostra?

«Esatto. Lo scorso anno, abbiamo realizzato queste fasce, che hanno utilizzato tutte le formazioni del Settore Giovanile granata. Il leit-motiv delle fasce era il rispetto dei colori societari e portare a riscoprire un marchio del passato che tutti avevano dimenticato. Abbiamo inserito anche l’anno di fondazione della squadra, per cercare di infondere tradizione ai nostri ragazzi, sempre nell’ambito del potenziamento del senso di appartenenza».

Progetti per il futuro?

«Sicuramente, se la società avrà piacere nel continuare questa collaborazione, saremo lieti di concepire un’altra linea di fasce da capitano. E’ molto probabile che le fasce utilizzate quest’anno dalla prima squadra saranno prodotte anche per il Settore Giovanile del prossimo anno. Aspettiamo con ansia il centenario della Reggiana per realizzare fasce speciali e magari, grazie alla nostra esperienza e passione nel collezionismo maglie, dare qualche idea per il concepimento di una maglia storica per festeggiare questo glorioso traguardo».

Marco Bertolini
ADMINISTRATOR
PROFILE

Altri articoli che ti potrebbero interessare