Leonardo Menichini: «Vogliamo far divertire i tifosi»

Leonardo Menichini: «Vogliamo far divertire i tifosi»

Con il secondo giorno di ritiro che si avvia alla conclusione, mister Leonardo Menichini ha presentato alla stampa il suo staff tecnico, e rilasciato le prime dichiarazioni per la stagione che verrà.

In coda alla presentazione dello staff tecnico, mister Menichini si concede per la prima conferenza stampa della nuova stagione.

 

Questa sarà la sua prima stagione dall’inizio in Reggiana.

 

«Sì, la scorsa stagione siamo arrivati alle Final Four di Lega Pro, ci auguravo tutti di arrivare più avanti, ma da lì è stata intenzione reciproca quella di continuare insieme. Sono rimasto molto contento di ciò, tifosi e Società non ci hanno mai fatto mancare il sostegno e questo dà a me e allo staff ancora più stimoli a far meglio in una piazza molto importante come quella di Reggio Emilia».

 

Ci sono stati molti cambiamenti a tutti i livelli ed arrivato anche un nuovo direttore sportivo, Magalini. Avete già parlato? Sarà una Reggiana ancora più ambiziosa?

 

«Col ds Magalini siamo in perfetta sintonia, ci confrontiamo quotidianamente dal giorno del suo ingresso in Società. Il mercato è lungo e quindi ci sono situazioni che cambiano nel giro di ore o addirittura minuti, quindi l’importante è essere in sintonia sotto il profilo professionale e tecnico. Lo stimolo è quello di costruire un’ottima Reggiana per far divertire i tifosi. Ora è presto per parlare di obiettivi: ora siamo tutti concentrati a dare il massimo, nei rispettivi ruoli, affinché si possa portare a Reggio giocatori funzionali alle nostre idee di gioco. La Serie C è un campionato difficile e costoso, e la Società vuole fare le cose per bene. Non ci poniamo obiettivi adesso, ma voi mi conoscete: vado in campo sempre per ottenere il massimo, nonostante ci siano avversari di qualità. Ci sarà da lottare, ma noi siamo qui per questo. Al termine del mercato avremo più chiari gli obiettivi.».

 

Cosa ne pensa dei nuovi arrivi?

 

«Come ho detto, c’è sempre una condivisione degli obiettivi che vogliamo ottenere e prima di trattare cerchiamo il profilo più giusto per noi. Poi, come sapete, sono andati via giocatori che erano in scadenza di contratto o per fine prestito. Ripeto: il mercato è ancora molto lungo, altri possono andare via e altri possono arrivare in base alle occasioni e alle situazioni che si possono creare.».

 

Ha dato delle linee guida, dei punti fermi, sui quali non derogherà?

 

«Questa è una squadra che ha uno zoccolo duro importante, sia per valori tecnici che per attaccamento alla maglia, gente seria che può dare un grande contributo. Siamo ripartiti da questi, poi c’è spazio e tempo per poter completare la rosa, e dipenderà dal mercato. Noi stiamo lavorando in un ambiente sereno, il gruppo è motivato e la mia priorità è creare un gruppo coeso e compatto, nel quale tutti abbiano le giuste motivazioni per fare grandi prestazioni e ottimi risultati. Ci sono linee di massima dalle quali vorremmo non derogare, dei punti fermi, poi come sapete possono arrivare offerte anche da squadre di categoria superiore e in quel caso sarebbe difficile trattenere il giocatore interessato. Ma in caso di partenze importanti, tutti saranno degnamente sostituiti».

 

A livello tattico, l’idea iniziale è ripartire dal modulo dei playoff o pensa di dare un’impronta diversa alla squadra?

 

«Io cerco sempre di dare un’impronta precisa alla squadra, ma più che sui moduli mi piace concentrarmi sui principi di gioco: controllare la partita, avere un possesso palla che ci consenta di esprimerci ma anche di riposarci, come fanno le grandi squadre. Anche lo scorso anno abbiamo cambiato spesso modulo: ogni domenica cerco di schierare la formazione migliore in base ai giocatori che ho a disposizione, a come li ho visti in settimana e in funzione dell’avversario che si andrà ad incontrare, affinché i miei ragazzi possano esprimersi al meglio delle loro possibilità».

Intervista a cura di Matteo Martinelli

Marco Bertolini
ADMINISTRATOR
PROFILE

Altri articoli che ti potrebbero interessare